The Protein Challenge 2040, trasformare la produzione di proteine

Entro la metà di questo secolo, al mondo si prevede che ci saranno due miliardi di abitanti in più. La sfida principale è quindi una: nutrire nove miliardi di persone con un sufficiente livello di proteine in modo sano, conveniente e buono per l’ambiente. Per migliorare la sostenibilità della produzione di proteine, alcune aziende internazionali e ONG hanno costituito The Protein Challenge 2040, la prima collaborazione al mondo del “sistema proteine” per affrontare le principali sfide ambientali e alimentari che ci aspettano in questi prossimi decenni.

Promossa dal Forum for the Future, The Protein Challenge 2040 è fondata da importanti organizzazioni non governative, tra cui WWF e GAIN, dai dettaglianti Target e Waitrose, dalla società di nutrizione Volac, e da Firmenich, The Hershey Company e Quorn. Si tratta della prima partnership che riunisce i rappresentanti delle industrie zootecniche, e vegetali, insieme alle industrie che producono proteine alternative, insieme per individuare una via comune e trovare nuove soluzioni.

Attraverso una ricerca approfondita e una collaborazione con gli esperti internazionali del settore alimentare, della nutrizione, della salute e della tecnologia, la coalizione ha mappato, per la prima volta, le interrelazioni all’interno dell’intero sistema di proteine. Ha quindi individuato sei aree per l’innovazione, per le quali il gruppo cercherà un’azione immediata al fine di soddisfare la domanda futura in modo sostenibile.

Le aree di azione immediata sono:

  • l’aumento della percentuale di consumo di proteine di origine vegetale da parte dei consumatori;
  • promuovere un’innovazione alimentare sostenibile per soddisfare la domanda di proteine animali;
  • affrontare la perdita e lo spreco di proteine in tutto il sistema;
  • sviluppare colture indigene come fonti di proteine per le comunità locali;
  • promuovere un’acquacoltura sostenibile per la produzione di alimenti e mangimi;
  • ripristinare la salute del suolo.

La coalizione è ora alla ricerca di altri partner con risorse, competenze e unità in grado di intervenire.

Andy Richardson, responsabile settore Corporate Affairs di Volac, ha detto che “le proteine sono essenziali per la salute umana, ma lo stato attuale della produzione e del consumo non saranno sostenibili a lungo termine. The Proteine Challenge 2040 è un’occasione unica ed emozionante per i soggetti interessati che possono affrontare insieme le sfide e promuovere interventi, migliori pratiche e innovazione“.

Secondo Stephanie Draper, Deputy CEO del Forum for the Future, “il dibattito passato sul sistema proteine è stato estremamente polarizzante, ma per fare progressi efficaci abbiamo bisogno di andare oltre e lavorare insieme. Al Forum crediamo che l’azione di collaborazione sia essenziale per affrontare problemi complessi, che una sola entità, sia questa rappresentanza dei consumatori, ONG, imprese o governo, non è in grado di affrontare da sola. Siamo lieti che i leader, attraverso i diversi settori del settore proteine, siano pronti e disposti raggiungere un accordo, e siamo felici di aiutarli a proseguire attraverso questa partnership unica e in crescita”.

 
Fonte: Unaitalia