Negli allevamenti gli animali vengono davvero maltrattati?

Vista l’attenzione sul tema, se lo chiedono giustamente in molti: negli allevamenti gli animali vengono davvero maltrattati? La risposta, per quanto riguarda la quasi totalità delle decine e decine di migliaia di allevamenti sparsi per l’Italia, è decisamente “no”. Del resto, trattare male gli animali non solo è un reato, ma va anche contro l’interesse di chi li alleva.

Il rispetto del benessere animale nelle fasi di allevamento, trasporto e macellazione ha assunto grande rilevanza negli ultimi anni, nell’Unione europea così come nei Paesi che esportano carne in Europa, tenuti ad adeguarsi a standard equivalenti a quelli previsti per gli Stati dell’Ue.

I motivi sono molteplici, ma oltre all’indubbia valenza etica e quindi all’attenzione da parte dell’opinione pubblica e degli organi di controllo, vi è anche una ragione puramente economica: eventuali fattori di stress e cattive condizioni di vita non solo generano condizioni di inutile sofferenza all’animale, ma anche scarsa qualità delle carni.

L’Unione europea è particolarmente all’avanguardia nell’ambito del benessere degli animali: la Commissione si sta infatti impegnando molto per incrementare il livello di benessere animale negli Stati membri, con un investimento continuo nel perfezionamento degli standard normativi. Uno sforzo questo che porta l’Europa a investire mediamente 70 milioni di euro all’anno in azioni finalizzate alla sola tutela del benessere animale.

Nell’Unione europea sono proibiti tutti quei metodi di allevamento che provocano sofferenze o lesioni ai capi di bestiame, e si impone che gli animali vengano controllati giornalmente e, nel caso, curati. Non solo, secondo la legislazione europea deve essere garantita libertà di movimento a tutti gli animali, mentre le attrezzature per la somministrazione di mangimi e acqua devono essere concepite, costruite e installate in modo da ridurre al minimo le possibilità di contaminazione degli alimenti o dell’acqua, e le conseguenze negative derivanti da rivalità fra gli animali.

Quella del benessere animale è una sfida che tutti vogliono vincere, a partire da coloro che dagli animali traggono sostentamento per sé e per le proprie famiglie, e che agli animali dedicano letteralmente la vita.

 

Redazione Carni Sostenibili