La carne suina non è più quella di una volta… è migliore!

La qualità delle carni evolve nel tempo sotto la spinta di numerosi fattori di origine genetica, ambientale e alimentare. Il consumatore, oggi più che mai attore di qualità, condiziona i processi produttivi che devono rispecchiare le necessità e le esigenze della nutrizione moderna. Si sono così ottenute, tanto con l’allevamento estensivo quanto con quello convenzionale, carni sempre più sicure, magre e comunque dotate di elevate proprietà nutrizionali e dietetiche.

Oggi, grazie alla selezione e alle ricerche nel campo della nutrizione animale che hanno portato all’impiego di mangimi a base di mais, orzo e soia, è possibile migliorare ancora di più il profilo nutrizionale della carne suina rendendola un alimento sempre più adeguato a rispondere alle esigenze degli stili di vita moderni.

Ne deriva che è vero che la carne attualmente reperibile sul mercato non è più quella di una volta… è migliore!

I risultati dello Studio in cui lo si dimostra, presentato presso il Convegno “Carne suina e salumi nell’alimentazione moderna: aggiornamento dati nutrizionali e sicurezza”, li trovate qui.