La carne, primo alimento dell’uomo?

Giovedì 14 maggio, presso la Fondazione Marco Biagi a Modena (l.go Marco Biagi, 10), durante un’iniziativa organizzata dall’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia con Palatipico e Ufficio Scolastico Provinciale si parlerà anche di filiera di produzione delle Carni.

L’incontro fa parte del percorso proposto da Unimore con il ciclo Educare e Nutrire, dialogo tra sapori e territorio, promosso a Modena, in concomitanza con l’apertura di Expo, per raccontare, attraverso varie voci, le sfaccettature di alcune delle realtà produttive enogastronomiche che caratterizzano e rendono famoso questo territorio nel mondo. Nel corso degli appuntamenti si è parlato di Parmigiano Reggiano, Lambruschi, Aceto Balsamico. Alla filiera delle Carni spetta la chiusura del ciclo di eventi. Quest’ultimo convegno potrà infatti avvalersi del gradito contributo di alcune realtà industriali di successo del settore agro-alimentare italiano, e focalizzerà l’attenzione sulla carne e sui suoi derivati, nell’accezione di prodotti tipici del territorio modenese. Cotechino di Modena, Zampone di Modena, Prosciutto di Modena, sono solo alcune delle eccellenze che verranno citate nel corso dell’attività divulgativa, che toccherà argomenti quali l’importanza della carne nella propria dieta, i suoi usi in cucina e la necessità di rendere più eco-friendly la filiera produttiva ad essa associata.

L’iniziativa del 14 maggio punta ad offrire un racconto da vari punti di vista: quello dell’esperienza di grandi produttori, quello del mondo accademico e quello dei sapori e dell’uso delle carni in cucina. L’appuntamento prevede l’apertura alle 15.00, con la breve introduzione del prof. Andrea Antonelli, delegato Unimore per Expo, il contributo musicale da parte degli studenti del Istituto musicale Vecchi-Tonelli, seguito dai saluti delle autorità presenti, l’Assessore regionale, Simona Caselli, il Rettore, Angelo Andrisano, la dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale, Silvia Menabue. Alle 15.30 circa avrà inizio la tavola rotonda coordinata da Ettore Tazzioli, direttore di TRC, che animerà il dibattito alla presenza del prof. Domenico Pietro Lo Fiego, docente Unimore, Giovanni Luppi, vice presidente Grandi Salumifici Italiani, Giovanni Sorlini, dirigente Inalca e lo chef Luca Marchini, Erba del Re.

A chiusura della tavola rotonda, grazie alla collaborazione dei Consorzi e degli studenti della Scuola alberghiera Nazareno di Carpi, saranno offerti a tutti i presenti assaggi dei prodotti del territorio. Saranno previste piccole esposizioni curate dal Dipartimento di Scienze chimiche e Geologiche e dal Museo Gemma dell’Ateneo, dedicate ad uno dei principali complementi della carne in cucina: il sale. Saranno inoltre in esposizione: la rete di impresa Rezdora, i lavori in lingua inglese, francese e tedesca degli studenti di Economia Marco Biagi, le immagini degli studenti degli istituti tecnici nelle loro attività scolastiche.

Durante l’iniziativa saranno inoltre premiati i migliori lavori tematici prodotti da studenti delle Scuole della provincia di Modena che hanno partecipato al bando promosso da Unimore e dedicato a studi su Parmigiano, Lambrusco, Aceto Balsamico e Carni.

 

Per ulteriori, informazioni, consultare il programma o contattare:

Ufficio Comunicazione e Relazioni esterne
Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia
via Università 4, 41121 Modena

Staff Ufficio Stampa:
Giovanna Marchese Occhipinti
059 205 7181