Eurocarne, Calabrese: “Sbagliata la tendenza anticarne”

A Eurocarne, rassegna internazionale dedicata al comparto carneo, in corso a Veronafiere fino a oggi, c’è anche il prof. Giorgio Calabrese, docente di Dietologia alla Scuola di specializzazione delle Molinette di Torino, presidente del comitato della Sicurezza nazionale del Ministero della Salute e volto noto della televisione.

È lui che spezza una lancia in favore della carne rossa. «Molti hanno sbagliato nel contrapporsi alla carne rossa – afferma Calabrese -. Noi ogni giorno abbiamo bisogno di introdurre proteine nobili, carboidrati e grassi che, differenziandosi fra loro, cerchino di prevenire le malattie arteriosclerotiche».

Sbagliata, dunque, quella che Calabrese chiama «una tendenza anticarne». «È positivo il favore nei confronti delle verdure – prosegue – ma la carne è necessaria al bambino che cresce perché ha bisogno dei suoi amminoacidi essenziali, da adulto ha bisogno di mantenersi in piena forma, ed è fondamentale anche nell’alimentazione degli anziani».

La carne avrebbe anche effetti positivi sull’umore. «L’anziano – spiega Calabrese – per avere una longevità di grande qualità ha bisogno anche e soprattutto della carne, perché quegli amminoacidi essenziali, il ferro di tipo E insieme alla vitamina B12, lo mantiene sano, in modo da essere gioioso della sua longevità e non uno che vive a lungo, ma che non sta bene».

Fonte: Servizio Stampa Eurocarne-Veronafiere