Curry verde con i ritagli e gli scarti di pollo

In cucina senza sprechi con Lisa Casali | Febbraio – ritagli e scarti pollo

Curry Verde di pollo

Ingredienti*

200g di carni di pollo avanzate
300g di ritagli o avanzi di verdure (strato esterno delle carote, foglie di cavolo, foglie esterne del finocchio)
2 spicchi d’aglio
1 pezzetto di zenzero fresco 1 scalogno
2 peperoncini verdi 1limone
4 cucchiai di salsa di soia
4 cucchiai di zucchero di canna 6 cucchiai di olio di semi

Preparazione

Il curry è uno dei capisaldi della cucina thai, ma anche di casa mia, perché è un piatto estremamente versatile, che potete preparare con qualunque avanzo di carne e di verdura, sempre con un risultato eccellente. Per farlo bisogna prima preparare la base, ovvero la versione thai del nostro soffritto.

Per farlo tritate, o meglio pestate al mortaio, l’aglio con lo scalogno, il peperoncino, lo zenzero, la scorza di mezzo limone. Unite al pesto 2 cucchiai di olio di semi. Mettete 4 cucchiai di pesto nel wok o nella padella insieme a due cucchiai di olio e conservate quello che resta in frigorifero per altri utilizzi. Fate soffriggere per un paio di minuti con lo zucchero.

Tagliate il pollo avanzato a dadini, affettate le verdure o tagliatele a cubi non troppo piccoli. Fate rosolare il pollo nel wok o nella padella e unite quindi le verdure. Bagnate con la salsa di soia o in alternativa 500ml di brodo o acqua di cottura. Unite il succo di limone e spegnete il fuoco. Suddividete nei piatti da portata e gustate subito.

Curry verde con i ritagli e gli scarti di pollo - primaCurry verde con i ritagli e gli scarti di pollo - dopo

*Il Progetto Carni Sostenibili, attraverso le ricette e la creatività di Lisa Casali, vuole promuovere stili di vita improntati alla sostenibilità, alla riduzione degli sprechi di cibo e alla valorizzazione di quelli che troppo facilmente sono destinati a diventare scarti, finendo dalle nostre tavole alla spazzatura. Allo stesso tempo invita però a fare molta attenzione agli ingredienti che vengono usati durante la preparazione di questi piatti. E, quindi, a tenere sempre conto di verificare lo stato di conservazione degli avanzi, prima di usarli.

Foto di Benedetta Marchi e Paola di Virgilio (HIVE Studio)