Barbecue, passione europea

La grigliata di Ferragosto è già un ricordo da conservare con nostalgia? Non scoraggiatevi, ci sarà presto un’altra occasione per incontrare parenti e amici intorno al barbecue. Vera e propria passione europea, la carne alla brace e alla griglia vede gli italiani tra i suoi principali cultori. Lo rivela un sondaggio del portale di comparazione prezzi idealo. Che, con Survey Sampling International, ha condotto un sondaggio internazionale da cui emerge un dato eclatante: l’88% degli Italiani possiede almeno un barbecue e ama grigliare all’aperto anche se fa freddo.

Su un campione di 509 persone in Italia, età compresa tra i 25 e i 70 anni, l’83% degli intervistati ha infatti dichiarato di possedere almeno un barbecue, mentre il 75% del campione non rinuncia ad organizzare la grigliata neanche durante i mesi invernali. A scopo comparativo, le stesse domande sono state poste anche ad un campione analogo in Germania, Francia, Regno Unito e Polonia (complessivamente 2.552 persone intervistate nell’ambito del sondaggio internazionale di idealo). Ne è emersa un’interessante cartografia della cucina all’aria aperta in Europa.

Ma se è vero che, con una spesa media pari a 275 euro, gli italiani investono più di tutti in Europa per il barbecue dei sogni, e soprattutto sono fra i più attenti a non rendere nocivo questo tipo di cottura dei cibi, che cosa finisce sulla brace degli appassionati italiani ed europei? Secondo il sondaggio di idealo, in fatto di grigliate, l’alimento numero uno da mettere sulla brace è la braciola: insieme a tedeschi e polacchi, gli italiani preferiscono di gran lunga cucinare sul barbecue una bistecca di manzo o una costoletta di maiale.

“In Italia, l‘84% degli intervistati ha dichiarato di preferire un pezzo di carne fresca suina o bovina come alimento da mettere sulla griglia”, scrive idealo in un dettagliato articolo che potete trovare qui: “Seguono la classica salsiccia (79%) e il pesce (43%): italiani campioni d’Europa in fatto di grigliate di pesce, hamburger e polpette (35%), verdure (29%)”. Un trend emergente in Italia sono i “formaggi da grigliare”, che piacciono al 13% dei tedeschi e ora iniziano ad affermarsi anche in Italia (7%). “Alimenti meno grigliati in assoluto: tofu e surrogati vegetariani della carne (2%)”.

Altri numeri? “Il 54% degli italiani considera la carne di maiale la materia prima ideale per il BBQ, a fronte di un 44% dei tedeschi. Tra gli altri alimenti che non devono mancare durante una grigliata in Italia figurano: pane (84%) e contorni a base di verdure (79%)”, aggiunge idealo: “Secondo il sondaggio, il consumo di verdure come accompagnamento alla grigliata in Italia è di circa il 20% superiore alla media europea. A differenza degli altri paesi, dove si preferisce grigliare di sabato, gli italiani sono un popolo di grigliatori della domenica. Fa inoltre piacere scoprire che il 93% del campione in Italia considera determinante per una grigliata la provenienza della carne (carne italiana)”.

Redazione Carni Sostenibili