Anche le carni (sostenibili) a Expo 2015

Se vi capita di visitare Expo Milano 2015, ci sono moltissime cose interessanti da vedere. E delle tappe obbligate. Una di queste è sicuramente il padiglione “Cibus è Italia“, dove si parla anche della nostra Clessidra ambientale come buon esempio di calcolo dell’impronta ambientale della carne e degli alimenti in generale.

“La sostenibilità ambientale è fra gli obiettivi dell’industria agroalimentare italiana. Consapevole del proprio impatto sulla salute del pianeta e della collettività, ha adottato numerose strategie eco-friendly sull’intera filiera da almeno vemt’anni”, scrive Federalimentare nella presentazione del padiglione: “Si cerca di ridurre l’impatto ambientale nell’agricoltura, di utilizzare tecnologie ‘dolci’ per il risparmio energetico all’interno dei processi produttivi, di progettare imballaggi sostenibili e riciclabili, senza compromettere la qualità e fruibilità degli alimenti, di ridurre le emissioni di inquinanti nel trasporto e nella distribuzione dei prodotti”.

Questo discorso vale anche e soprattutto per le filiere della carne e i prodotti di origine animale, a cui l’Esposizione universale dà in generale e giustamente una grande importanza (come testimoniano anche le nostre foto scattate recentemente sul posto).

Non mancate all’appuntamento, insomma. Visitate Expo 2015 finché siete in tempo. Vivete l’esperienza dell’Albero della Vita e, già che siete lì, non dimenticate di fare la cosa forse più importante di tutte: firmate la Carta di Milano! Cosa che tutti, anche i più piccoli, presso Palazzo Italia possono e dovrebbero fare, se si vuole che la missione di Expo abbia effetti importanti e duraturi.